Impariamo a conoscere PIANCA.

Oggi intervistiamo il secondo capitano fondatore della squadra CAVG Spartans: “Pianca”.

Cosa ti ha convinto a iniziare questo progetto e perchè proprio insieme ad izen schick?

L’idea nacque da izen e mi  sembrò un progetto molto interessante e duraturo, quindi decisi di dare fiducia ad un player che proprio come me crede nel gioco di squadra.”

Quali sono le tue esperienze nel mondo del pro club di FIFA?

“Ho avuto molte esperienze sia nazionali, sia internazionali, tra cui l’Inghilterra, l’America e la Germania, vincendo diversi titoli molto importanti per la mia crescita come game player. In Italia ho avuto la possibilità di far parte del club SORCA MILITANTE che compete nella serie A, vincendo varie coppe e campionati.”

Viste le tue esperienze internazionali, secondo te, quali sono le differenze tra i club e i campionati italiani rispetto a quelli internazionali?

“Nei club stranieri c’è molta organizzazione tecnico-tattica, una gestione della squadra completamente diversa dai club italiani, soprattutto nel clima partita, nel quale in Italia si tende ad “aggredire” chi sbaglia, invece in quelli stranieri si cerca di spiegare l’errore e dando consigli per migliorare il giocatore.”

E la CAVG Spartans cosa deve migliorare?

“Sicuramente non il portiere, dato che ne abbiamo due e sono bravissimi. Per quanto riguarda la difesa, abbiamo ottimi giocatori che dovrebbero migliorare la gestione della palla senza rischiare troppo. Invece il punto debole della squadra, attualmente, è il centrocampo che ancora non riesce a gestire bene i passaggi e a servire bene gli attaccanti. Anche l’attacco ha bisogno di migliorare un pò, ma sono sicuro che con il duro lavoro di tutti i nostri ragazzi riusciremo a perfezionare la squadra. Siamo sulla strada giusta per raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati all’inizio di questa avventura.”

Ultima domanda, quali consigli dai ai tuoi compagni di viaggio e ad izen schick?

“Ai miei ragazzi consiglio di cercare di migliorarsi sempre e di non sentirsi mai arrivati, nel gioco come nella vita quotidiana. Sono convinto che insieme possiamo pervenire grandissimi risultati e ne ho già avuto le prove quando abbiamo affrontato e vinto contro squadre di serie A. Per quanto riguarda izen schick non ho consigli in particolare da dargli perchè sta facendo tutto il possibile e anche di più, per il bene e per la crescita sia della squadra, sia dei ragazzi ai quali è molto affezionato.”

Grazie capitano, vi auguriamo il meglio per la squadra e come diciamo sempre…..FORZA SPARTANS!

di izen schick.

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento