Black Ops 4

Iniziate pure il conto alla rovescia perchè il 12 ottobre Black Ops 4 sarà disponibile per Xbox, PlayStation e PC.

Quest’anno la Treyarch punta in alto, basando le proprie fondamenta su tre perni principali e sulla filosofia “100% piedi per terra”: il multiplayer, l’acclamata modalità Zombie e l’inedita e ambiziosa modalità battle royale “Blackout”.

Secondo quando detto sul palco della presentazione, la modalità zombie si tratterà di un esperienza nuova, e racconterà storie inedite per la saga dei non-morti legata al gioco, tornerà, inoltre, il selettore di difficoltà. Saranno tre i capitoli dedicati agli zombie: XI, Voyage of Despair e il ritorno di Blood of the Dead.

Per quanto riguarda la modalità battle royale, gli sviluppatori hanno promesso una mappa immensa e completamente esplorabile a bordo di veicoli e a piedi, con armi e minacce di tutti i generi, tra cui spiccheranno anche gli zombie.

Durante la presentazione della modalità, Activision ha fatto più volte riferimento all’attuale scenario del genere, che con Fortnite e Playerunknown’s Battlegrounds non ha bisogno di maestri, ma: “abbiamo appreso la lezione per fare le cose in grande, in pieno stile Call of Duty”.

Durante l’evento che ha svelato al mondo il gioco, Activision ha confermato che Black Ops IIII sarà il primo Call of Duty senza campagna single-player.

Durante l’ultima riunione con gli investitori, il presidente e COO di Activision Blizzard, Coddy Johnson, ha confermato che l’azienda si focalizzerà maggiormente sulla versione PC dello sparatutto Treyarch, dopo aver dichiarato che il nuovo capitolo della serie “sarà un gioco che supererà i limiti con l’innovazione”.

Johnson ha sottolineato che Activision “ha investito delle risorse significative per assicurarsi di confezionare un gran gioco per PC”.

Nonostante i giocatori PC non siano mai stata l’audience più interessata a Call of Duty, Activision Blizzard ha recentemente dimostrato di voler coltivare la sua presenza nel mercato dei giochi per computer. Giusto lo scorso anno, infatti, ha reso disponibile Destiny 2 su Battle.net.

Il video pubblicato sull’account Twitter ufficiale di Call of Duty, parla chiaro: anche quest’anno lo sparatutto sarà brandizzato PlayStation.

Questo vuol dire che, come da due anni a questa parte, i contenuti scaricabili usciranno prima sulle console della famiglia PlayStation 4 per poi raggiungere, circa un mese dopo, Xbox One e PC.

fonte: ign.com

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento